SPECIALE DIFESA

 
 

Speciale difesa: Israele-Libano, ministro Steinitz, "sembra che Beirut preferisca far saltare i colloqui"

Gerusalemme, 13 apr 13:15 - (Agenzia Nova) - Lo scorso ottobre hanno preso il via i negoziati indiretti tra rappresentanti di Libano e Israele per discutere della demarcazione dei confini marittimi a Naqoura, presso il quartier generale della missione di interposizione delle Nazioni Unite nel Libano meridionale (Unifil). Le quattro sessioni di colloqui, poi arenatesi, sono avvenute sotto l'egida dell'Onu e con la mediazione degli Stati Uniti. L’annuncio di giunge mentre si trova in visita in Israele il segretario alla Difesa statunitense, Lloyd Austin. La disputa marittima tra i due Paesi, formalmente in guerra, riguarda un'area contesa di 860 chilometri quadrati. Tuttavia, il Libano rivendica un'area marittima aggiuntiva di 1.430 chilometri quadrati di mare più a sud, che comprende parte del giacimento di gas israeliano Karish. Il dossier sugli idrocarburi è particolarmente strategico per il Libano, che punta sullo sfruttamento delle risorse energetiche per fermare un collasso economico totale. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE