DONBASS

 
 

Donbass: ministri Esteri G7 esprimono preoccupazione per presenza forze militari russe

New York , 12 apr 22:17 - (Agenzia Nova) - I ministri degli Esteri dei Paesi del G7 - Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti d'America - insieme all'Alto rappresentante dell'Unione europea, esprimono profonda preoccupazione per l'ampio trasferimento di forze militari russe ai confini con l'Ucraina e in Crimea. E’ quanto si legge in un comunicato ufficiale congiunto. “Questi movimenti di truppe su larga scala, senza preavviso, rappresentano attività minacciose e destabilizzanti. Chiediamo alla Russia di cessare le sue provocazioni e di allentare immediatamente le tensioni in linea con i suoi obblighi internazionali. In particolare, chiediamo alla Russia di sostenere i principi e gli impegni dell'Osce che ha sottoscritto sulla trasparenza dei movimenti militari e di rispondere alla procedura stabilita nel Capitolo III del documento di Vienna”, prosegue la nota. “Ricordando la nostra ultima dichiarazione del 18 marzo, riaffermiamo il nostro incrollabile sostegno all'indipendenza, alla sovranità e all'integrità territoriale dell'Ucraina entro i suoi confini internazionalmente riconosciuti. Sosteniamo la posizione di moderazione dell'Ucraina”, continua ancora il comunicato. “Sottolineiamo il nostro forte apprezzamento e il continuo sostegno agli sforzi della Francia e della Germania attraverso il processo di Normandia per garantire la piena attuazione degli accordi di Minsk, che rappresentano l'unica via da seguire per una soluzione politica duratura al conflitto. Chiediamo a tutte le parti di impegnarsi in modo costruttivo nel Gruppo di contatto trilaterale sulle proposte dell'Osce per confermare e consolidare il cessate il fuoco”, concludono i ministri degli Esteri del G7.
(Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE