COSTA D'AVORIO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Costa d'Avorio: Ouattara apre a ritorno ex presidente Gbagbo e Blé Goudé, "sono liberi di tornare"

Yamoussoukro, 07 apr 15:22 - (Agenzia Nova) - L'ex presidente ivoriano Laurent Gbagbo e l'ex ministro della Gioventù Charles Blé Goudé sono “liberi di tornare in Costa d'Avorio quando vogliono”, dopo la loro assoluzione definitiva dall'accusa di crimini contro l'umanità, decretata la scorsa settimana dalla Corte penale internazionale (Cpi). Lo ha dichiarato il presidente Alassane Ouattara, che durante il Consiglio dei ministri di oggi ha fatto sapere che "saranno presi accordi in modo che Laurent Gbagbo possa godere, in conformità con le leggi in vigore, dei vantaggi e delle indennità disponibili per gli ex presidenti". La Camera d'appello della Corte penale internazionale (Cpi) ha confermato mercoledì scorso, 31 marzo, la sentenza di assoluzione pronunciata dal tribunale de L'Aia a favore dell'ex presidente e del suo ex braccio destro, entrambi accusati di crimini contro l'umanità commessi nel 2010 e nel 2011 in violenze post-elettorali nelle quali sono morte circa 3 mila persone. "La Camera d'appello respinge il ricorso del pubblico ministero e conferma la decisione della camera di giudizio", ha dichiarato il giudice nigeriano Cile Eboe-Osuji al termine di una lunga presentazione durante la quale è tornato sulle diverse fasi del procedimento. Nonostante abbia trascorso anni all'estero in attesa prima del processo, poi dell'esito del ricorso, Gbagbo ha mantenuto un forte sostegno in Costa d'Avorio: i suoi sostenitori sono convinti che il suo ritorno guarirà le ferite del Paese e spianerà le difficoltà della movimentata vita politica ivoriana. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE