COOPERAZIONE

 
 

Cooperazione: nuove accuse di sfruttamento contro Oxfam, casi di frode in Congo-Kinshasa

Londra, 02 apr 09:34 - (Agenzia Nova) - L'organizzazione internazionale Oxfam starebbe fronteggiando nuove accuse di sfruttamento e malagestione, a poche settimane dall'aver presentato per la prima volta domanda di fondi al governo britannico dopo lo scandalo che aveva coinvolto l'organizzazione riguardo al suo intervento dopo il terremoto di Haiti nel 2010. Secondo quanto riporta il quotidiano "The Times", l'organizzazione avrebbe commissionato una nuova indagine indipendente per verificare le accuse contro importanti manager di Oxfam nella Repubblica democratica del Congo, che includerebbero intimidazioni, minacce di morte, frode e nepotismo. L'indagine sarebbe iniziata a novembre del 2020, ma fonti interne all'organizzazione riportano che le voci sul comportamento di tali operatori avrebbero iniziato a circolare già dal 2015. Due di loro sarebbero stati sospesi questa settimana, ma l'organizzazione si è rifiutata sinora di fornire i loro nomi. Le accuse sono contenute in una lettera di dieci pagine inviata ai leader dell'Ong ad Oxford nel mese di febbraio, coinvolgerebbero undici persone e la lettera è stata firmata da oltre 20 persone, alcune delle quali lavorano ancora per Oxfam. Secondo le accuse, "numerosi rapporti dettagliati" sarebbero stati fatti ai direttori regionali e nazionali, e anche direttamente alla direzione generale di Oxfam in passato, senza successo. Nella lettera si legge come "molti tra il personale di Oxfam hanno perso la propria fiducia nelle garanzie di responsabilità e nei principi" dell'organizzazione. (Rel)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE