UE

 
 

Ue: Regling, non sono necessari ulteriori stimoli fiscali

Bruxelles, 12 apr 16:55 - (Agenzia Nova) - Il Fondo monetario internazionale ha rivisto al rialzo i dati sull'andamento economico dell'Unione europea e non è giusto affermare che la risposta alla crisi è stata insufficiente. Lo ha dichiarato Klaus Regling, direttore del Meccanismo europeo di stabilità, in un'intervista all'emittente "Bloomberg Tv". "Il debito fiscale è salito molto di più negli Usa, il che significa che anche i livelli di debito negli Usa sono più alti che in ogni altro Paese europeo al momento", ha dichiarato Regling osservando tuttavia che, non viene tenuto in conto che gli Usa nel 2019 prima della pandemia avevano già un deficit enorme. "Quindi devono salire a un livello molto più alto dell'Europa, per avere lo stesso tipo di stimolo fiscale. E inoltre quello che l'Europa sta facendo molto più degli Stati Uniti sono le garanzie del governo per i prestiti bancari, ad esempio per le imprese che si trovano in Europa. L'anno scorso era il 17 per cento del Pil. Gli Stati Uniti erano solo il 7,5 per cento del Pil. Questo non si vede nei numeri del deficit, ma può nel tempo e stimola i prestiti bancari e l’attività economica", ha detto invitando alla cautala nel tracciare paralleli tra la gestione economica degli Usa e dell'Ue-
(Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE