COVID

 
 

Covid: Libia, premier Dabaiba riceve la prima dose del vaccino

Tripoli, 10 apr 15:56 - (Agenzia Nova) - Il primo ministro del Governo di unità nazionale della Libia, Abdelhamid Dabaiba, ha ricevuto oggi la prima dose del vaccino contro il Sars-CoV-2, il coronavirus responsabile della pandemia di Covid-19. Anche il ministro della Salute, Ali Zinati, si è vaccinato presso il Centro nazionale libico per il controllo delle malattie, dando così ufficialmente il via alla campagna di immunizzazione nazionale. Negli ultimi sei giorni sono arrivate in Libia tre spedizioni del vaccino anti-coronavirus: una con 57.600 dosi di AstraZeneca e due da 101.252 e 100.000 del preparato russo Sputnik V. Parlando ieri ai media libici, il ministro Zanati aveva ribadito che nel Paese nordafricano dovrebbero arrivare in tutto 12 milioni di dosi di vaccino su circa 6,7 milioni di abitanti. Zanati aveva anche detto che “tutte le persone presenti in Libia, legalmente o illegalmente, riceveranno il vaccino”, il riferimento sembrerebbe includere anche i migranti e i rifugiati. Nel frattempo, le autorità religiose libiche hanno dichiarato che ricevere vaccini durante il Ramadan “non interrompe il digiuno”, incoraggiando le persone a farsi avanti per ricevere l'immunizzazione durante il sacro mese islamico che inizierà lunedì o martedì, a seconda dell'avvistamento dell'inizio del nuovo mese lunare. La Libia è l'ultima nazione araba a ricevere vaccini anti-coronavirus e a lanciare la campagna vaccinale. Secondo gli ultimi dati disponibili, nel Paese sono stati registrati ieri (9 aprile) 732 casi e otto decessi, ma i test effettuati sono talmente esigui - circa 6.000 al giorno - da rendere impossibile una valutazione realistica della diffusione dell'epidemia. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE