INFRASTRUTTURE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Infrastrutture: Egitto accusa “intransigenza etiope” per fallimento negoziati su diga Nilo

Il Cairo, 10 apr 15:39 - (Agenzia Nova) - Il ministro dell'irrigazione dell’Egitto, Mohamed Abdel-Atty, ha puntato il dito contro “l'intransigenza etiope” per il fallimento dei colloqui trilaterali sul riempimento e il funzionamento della Grande diga della rinascita etiope (Gerd), la mega-infrastruttura in costruzione sul Nilo. "L'Egitto e il Sudan hanno dimostrato una grande capacità di resilienza al fine di raggiungere un accordo giuridicamente vincolante, equo e bilanciato, che soddisfi le ambizioni di tutti i paesi in via di sviluppo", ha detto Abdel-Atty, citato dal quotidiano statale egiziano “Al Ahram”. Il ministro ha detto che "le procedure unilaterali da parte dell’Etiopia" rappresentano la principale sfida che l’Egitto sta affrontando nel comparto idrico, oltre ai cambiamenti climatici e alla sovrappopolazione. La quota di acqua pro-capite dell'Egitto è attualmente di 560 metri cubi all'anno, molto al di sotto della cifra di riferimento fissata dalle Nazioni Unite, pari 1.000 metri cubi di acqua per persona all'anno. Le previsioni per la fine del 2021 indicano un calo al di sotto dei 560 metri cubi all'anno. (segue) (Cae)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE