MEDIO ORIENTE

 
 

Medio Oriente: ambasciatore Israele in Usa, "delusi per aiuti a palestinesi"

New York , 08 apr 01:25 - (Agenzia Nova) - L'ambasciatore di Israele negli Stati Uniti, Gilad Erdan, ha espresso la sua delusione a seguito della ripresa, da parte statunitense, degli aiuti all'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unrwa) a favore dei palestinesi. "Ho espresso il mio disappunto e la mia obiezione alla decisione di rinnovare i finanziamenti dell'Unrwa senza aver prima la certezza che alcune riforme, tra cui la rimozione dei contenuti antisemiti dai curricula scolastici, siano attuate", ha affermato il diplomatico in un messaggio su Twitter. L'amministrazione statunitense del presidente Joe Biden prevede di ripristinare almeno 235 milioni di dollari in aiuti ai Territori palestinesi, riavviando così gran parte dell'assistenza che era stata interrotta dal suo predecessore Donald Trump. In collaborazione con il Congresso, Washington ha in programma di "riavviare l'assistenza economica, allo sviluppo e umanitaria degli Stati Uniti per il popolo palestinese", spiega il dipartimento di Stato Usa. Il pacchetto include 75 milioni di dollari in assistenza economica e allo sviluppo in Cisgiordania e Gaza, 10 milioni per programmi di costruzione della pace attraverso l'Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale (Usaid) e 150 milioni in assistenza umanitaria convogliati tramite l'Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e il lavoro (Unrwa). Saranno inoltre riavviati i programmi di assistenza alla sicurezza, definiti "vitali". Nel comunicato, Washington sottolinea che l'assistenza estera degli Stati Uniti per il popolo palestinese "serve importanti interessi e valori statunitensi, fornisce un sollievo fondamentale a coloro che ne hanno grande bisogno, supporta la comprensione israelo-palestinese, il coordinamento della sicurezza e la stabilità". (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE