BRASILE

 
 

Brasile: media nazionale dei decessi cresciuta del 40 per cento nel primo trimestre del 2021

Brasilia, 08 apr 02:02 - (Agenzia Nova) - Le morti per patologie riconducibili al contagio da nuovo coronavirus in Brasile hanno visto nel primo trimestre di quest'anno una crescita media nazionale del 40 per cento, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Lo riferisce ad "Agenzia Brasil", il vicepresidente dell'Associazione nazionale dei registri (Arpen-Brasil), Luis Carlos Vendramin Junior. "È spaventoso", ha commentato. I decessi registrati durante tutto l'anno 2020, quando è iniziata la pandemia di Covid-19, hanno raggiunto quota 1.443.405 in tutti gli uffici anagrafici del territorio nazionale, l'8,3 per cento in più rispetto all'anno precedente, superando la media storica di variazione annuale dei decessi in Brasile, che era 1,9 per cento all'anno, fino al 2019. Il vicepresidente di Arpen-Brasil ha sottolineato che, a causa del significativo aumento del numero di morti nel Paese, cresce anche la necessità di rilasciare certificati per le successioni (inventarios). "Queste sono cose interconnesse tra loro". I certificati degli uffici dello stato civile sono necessari anche per una serie di atti quotidiani, che includono seppellimento di un corpo, richiesta di prestazioni previdenziali, acquisto e vendita di immobili, stipula di richieste di separazione, divorzi, fino all'inclusione in piani sanitari e cure ospedaliere. (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE