LIBIA

 
 

Libia: fonti stampa, primi mercenari siriani lasciano Tripoli

Tripoli, 23 mar 09:38 - (Agenzia Nova) - Il trasferimento di un gruppo di combattenti siriani partito nei giorni scorsi da Tripoli “rientra nel quadro di un'intesa regionale per iniziare a porre fine alla presenza di mercenari all'interno dei territori libici". Lo riferiscono fonti informate al quotidiano panarabo edito a Londra “Asharq Al Awsat”, sottolineando che il nuovo governo libico è rimasto in silenzio e la Turchia non ha commentato ufficialmente questo dossier. “Questa intesa si è conclusa attraverso negoziati a cui hanno partecipato Egitto e Turchia, insieme a Stati Uniti e Russia", aggiunge il giornale arabo. Secondo le statistiche dell'Osservatorio siriano per i diritti umani (Sohr, organizzazione non governativa con sede a Londra), 6.750 mercenari delle fazioni siriane pro-Ankara sono ancora presenti sul suolo libico. Secondo questa stessa fonte, il numero di ex combattenti siriani reclutati dall'intelligence turca, per combattere in Libia, ammonta in totale di 18 mila, 10.750 dei quali sono tornati in Siria, dopo la fine dei loro contratti. Il Comitato militare 5+5, che comprende alti ufficiali di Tripoli e Bengasi, riferisce l’emittente televisiva panaraba “Al Arabiya” che trasmetta da Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, ha deciso la scorsa settimana di limitare il numero di mercenari stranieri presenti nel Paese in preparazione della loro partenza. Tale passo rifletterebbe la convergenza e la determinazione dei libici a porre fine ad anni di conflitto armato e proseguire nel solco del raggiungimento della pace e della riconciliazione nazionale. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE