UNGHERIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Ungheria: Orban, dopo l'uscita dal Ppe Fidesz guarda altrove (2)

Budapest, 05 mar 09:43 - (Agenzia Nova) - A proposito delle nuove restrizioni annunciate ieri, Orban ha dichiarato che "non abbiamo avuto scelta. Gli esperti ci hanno detto che sarebbe stata una tragedia e quindi abbiamo dovuto approvare nuove limitazioni", ha detto Orban. La terza ondata di contagi che sta attraversando il Paese potrebbe essere peggiore della seconda. Gli ultimi dati sulla diffusione del virus in Ungheria parlano di 6.369 contagi giornalieri, 143 nuovi decessi e 6.877 persone ricoverate negli ospedali, di cui 677 in respirazione assistita. Il premier ungherese mette in particolare in guardia su un aumento delle ospedalizzazioni, che potrebbero salire "fino a 20 mila". Ciò a motivato il governo a decidere a favore di una serrata parziale in vista della Pasqua. Tutte le scuole chiuderanno fino al 7 aprile. I negozi, eccettuati quelli di beni alimentari, le farmacie, le drogherie e le stazioni di rifornimento, faranno altrettanto dall'8 al 22 marzo. Una deroga sarà fatta per i fioristi l'8 marzo. Chiuderanno anche i servizi, tranne la sanità privata. Orban non ha mancato di scagliarsi contro l'opposizione di sinistra, che "rappresenta gli interessi di Bruxelles in Ungheria invece del contrario". "La sinistra lotta contro il governo anziché contro il virus e penso che sia un errore. Tutti dovremmo lottare contro il virus. La sinistra chiuderebbe il Paese per poi esigere la riapertura il giorno dopo", ha polemizzato il premier. (Vap)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE