Esteri

Mostra l'articolo per intero...
 
 

I fatti del giorno - Africa sub-sahariana

Roma, 09 mar 12:00 - (Agenzia Nova) - Senegal: leader dell’opposizione Sonko invoca nuove proteste contro il presidente Sall - Il leader dell'opposizione del Senegal, Ousmane Sonko, ha invocato nuove proteste contro il presidente Macky Sall, accusato di essere dietro le accuse di stupro per le quali è stato ufficialmente incriminato nella giornata di ieri. Rivolgendosi ai sostenitori poche ore dopo essere stato rilasciato su cauzione in seguito ai disordini più violenti che il Senegal abbia visto negli ultimi anni, Sonko ha invocato nuove proteste “pacifiche” che siano in grado di portare a un reale cambiamento nel Paese in vista delle elezioni presidenziali previste nel 2024. “La rivoluzione è già iniziata, niente e nessuno potrà fermarla”, ha detto il deputato alla stampa. “Dobbiamo mantenere questa mobilitazione, deve essere anche molto più importante, ma soprattutto deve essere pacifica”, ha aggiunto Sonko, poche ore dopo essere stato incriminato con l’accusa di stupro e rilasciato su cauzione dopo essere stato cinque giorni in custodia. Nel frattempo il presidente Macky Sall ha rinnovato l’appello alla “calma e alla serenità”. Parlando ieri sera nel suo primo intervento pubblico dall'arresto del suo principale oppositore, il capo dello Stato ha promesso sostegno alle famiglie dei manifestanti uccisi – cinque secondo le autorità – e ha elogiato la "moderazione" delle forze di difesa e di sicurezza, in mancanza della quale il bilancio sarebbe stato “molto più pesante”. (segue) (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE