UE

 
 

Ue: Consiglio, sì unanime a quadro comune uso test rapidi Covid e riconoscimento reciproco

Bruxelles , 21 gen 20:35 - (Agenzia Nova) - Gli Stati membri dell'Unione europea hanno approvato oggi all'unanimità una raccomandazione del Consiglio che stabilisce un quadro comune per l'uso dei test rapidi dell'antigene e il riconoscimento reciproco dei risultati dei test sul Covid-19 in tutta l'Ue. Il Consiglio ha specificato che si tratta di uno strumento centrale per aiutare a mitigare la diffusione del virus e contribuire al buon funzionamento del mercato interno e che il riconoscimento reciproco dei risultati dei test per l'infezione da Sars-CoV-2 effettuati da organismi sanitari certificati è essenziale per facilitare i movimenti transfrontalieri, la ricerca e il trattamento dei contatti transfrontalieri. I componenti chiave di questa raccomandazione includono la convalida e il riconoscimento reciproco dei test rapidi dell'antigene e dei test Rt-Pcr tra gli Stati membri, la condivisione di un set standardizzato di dati (attraverso una piattaforma digitale), lo sviluppo di un elenco comune di test rapidi antigenici, l'assegnazione di priorità alle situazioni per l'uso di tali test, ad esempio contatti di casi confermati, gruppi di focolai, e altro. "La raccomandazione include anche disposizioni a prova di futuro per affrontare le sfide della pandemia in evoluzione: l'elenco comune dei test rapidi dell'antigene appropriati dovrebbe essere abbastanza flessibile per l'aggiunta o la rimozione di quei test la cui efficacia è influenzata dalle mutazioni del Covid-19", si legge in una nota del Consiglio. (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE