THAILANDIA

 
 

Thailandia: coronavirus, aziende chiedono autorizzazione per importazione autonoma vaccini

Bangkok, 09 mar 05:41 - (Agenzia Nova) - Ospedali e case farmaceutiche della Thailandia hanno chiesto al governo di quel Paese l'autorizzazione ad importare indipendentemente vaccini contro la Covid-19, per rispondere alla domanda dei cittadini thailandesi più ricchi e della aziende che intendono accelerare l'immunizzazione dei loro dipendenti. Lo riferisce il quotidiano "Nikkei". La Thailandia ha dato il via al proprio programma di vaccinazione nazionale il primo marzo scorso, e per il momento il governo ha autorizzato in tale ambito la distribuzione gratuita negli ospedali di due soli vaccini: quello sviluppato dall'azienda britannica AstraZeneca, e quello della società cinese Sinovac. Diverse imprese private puntano però ad offrire vaccinazioni anticipate a quanti siano disposti a pagare. Le autorità di Bangkok hanno espresso una posizione flessibile in merito alle importazioni di vaccini da parte del settore privato, e almeno una società farmaceutica con sede negli Usa e un operatore di strutture ospedaliere hanno già formulato domande per la concessione di autorizzazioni d'importazione. Paisal Dunkhum, segretario generale della Food and Drug Administration thailandese, ha dichiarato che il governo è "aperto all'importazione di vaccini da parte di aziende private, dal momento che ciò aiuterebbe ad accelerare il progresso del nostro programma di inoculazione nazionale". (Fim)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE