AFRICA ORIENTALE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Africa orientale: resta alta la tensione nella regione, crescono i rischi di un conflitto armato

Addis Abeba, 08 mar 17:10 - (Agenzia Nova) - Si fa sempre più calda la situazione in Africa orientale, dove ai venti di guerra che spirano fra Etiopia e Sudan per il controllo dell’area di confine di al Fashaqa si aggiungono le tensioni legate al dossier della Grande diga della rinascita etiope (Gerd) che vedono contrapposte Egitto e Sudan, da un lato, ed Etiopia dall’altro; senza contare, poi, gli strascichi del conflitto nel Tigrè che – sebbene dichiarato concluso da Addis Abeba nel dicembre scorso – continua a produrre vittime e a preoccupare la comunità internazionale per le presunte atrocità che vi sono state commesse, soprattutto dalle truppe dell’Eritrea (con il tacito benestare delle forze etiopi). Un quadro, quello appena illustrato, che non può non tenere conto degli schieramenti e delle alleanze regionali che via via si sono andate delineando, lasciando intravedere nuovi equilibri che coinvolgono anche le potenze regionali, sempre più interessate a giocare un ruolo di primo piano nella regione. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE