CONGO-KINSHASA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Congo-Kinshasa: due informatori condannati a morte, nuovi appelli per ingiusta condanna

Kinshasa, 08 mar 16:43 - (Agenzia Nova) - In Repubblica democratica del Congo (Rdc) si moltiplicano gli appelli a favore di due ex dipendenti della Afriland First Bank, Gradi Koko Lobanga e Navy Malela, condannati a morte dalla giustizia congolese con l'accusa di aver rivelato l'esistenza di alcuni documenti che compromettono il miliardiario israeliano Dan Gertler. "È scandaloso che due persone, lavorando con coraggio per l'interesse comune, siano stati condannati a morte, senza nemmeno aver avuto modo di essere ascoltati o difesi", denunciano in un comunicato 14 organizzazioni raccolte all'interno del network Congo non è in vendita (Cnpav). Il caso è scoppiato dopo che a luglio la Piattaforma per la protezione degli informatori in Africa (Pplaaf) - di cui i due attivisti fanno parte - e l'ong anti-corruzione Global Witness hanno rivelato che Gertler, che detiene attività minerarie in Rdc, "sembra aver utilizzato un anello di riciclaggio di denaro, che si estende dalla Rdc all'Europa e Israele, per sfuggire alle sanzioni statunitensi (imposte) contro di lui". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE