SPECIALE DIFESA

 
 

Speciale difesa: Nato, “Faz”, i piani per l'aumento delle spese rischiano di fallire

Berlino, 08 mar 13:45 - (Agenzia Nova) - Rischiano di fallire i piani del segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, per l'aumento significativo delle spese di difesa e deterrenza degli Stati parte dell'Alleanza atlantica. Come riferisce il quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, diversi Paesi hanno comunicato di non essere disposti a sostenere “proposte di così vasta portata” come quelle avanzate da Stoltenberg. Poiché la Nato decide in base al principio del consenso, “non dovrebbe esserci alcuna riforma fondamentale del finanziamento della deterrenza e della difesa”. A febbraio scorso, come parte della sua iniziativa di riforma “Nato 2030”, Stoltenberg ha proposto un netto incremento della condivisione dei costi per la difesa e la deterrenza all'interno dell'Alleanza atlantica. Una maggiore spesa comune ha l'obiettivo di sostenere l'impegno degli Stati parte alla difesa collettiva e di una più equa ripartizione degli oneri. Tuttavia, diversi governi criticano il progetto di Stoltenberg. Ad esempio, si sostiene che “gli sforzi per la sicurezza comune e la difesa collettiva dovrebbero essere dati per scontati e non dovrebbero essere subordinati” agli stanziamenti finanziari. Inoltre, secondo i critici, la proposta ricorda l'iniziativa “Contanti in cambio di truppe” dell'amministrazione Trump (2016-2020). Tale progetto stabiliva che gli Stati Uniti avrebbero richiesto ingenti finanziamenti per lo stazionamento delle proprie truppe nei Paesi alleati. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE