COVID

 
 

Covid: Di Maio, servono misure più rigide come chiede Comitato tecnico scientifico

ROma, 07 mar 19:00 - (Agenzia Nova) - In Italia servono in questo momento misure più rigide per contrastare la pandemia "come sta chiedendo anche il comitato tecnico scientifico". Lo scrive su Facebook il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio. "In questo momento il problema numero uno per tutti deve essere la pandemia. Nelle ultime 24 ore in Italia abbiamo registrato oltre 20mila nuovi casi, con un tasso di positività che sale al 7,6 per cento. Aumentano di nuovo i ricoverati in terapia intensiva e piangiamo complessivamente quasi 100 mila vittime", afferma Di Maio secondo cui servono "misure più rigide" come indicato dal Cts. "Questo vuol dire anche che come governo dobbiamo subito individuare e mettere in campo gli interventi economici per compensare gli effetti delle nuove restrizioni. Velocità e decisione sono fondamentali", prosegue il titolare della Farnesina. "Purtroppo, come stiamo vedendo anche in questa nuova fase politica, non ci sono alternative a misure più rigide, perché se è vero che ci siamo abituati alla convivenza con il virus, è altrettanto vero che questa ondata è provocata da nuove varianti che stanno preoccupando tutta Europa e vanno contenute", sottolinea Di Maio. "Ed è per questo che non possiamo abbassare la guardia o lasciarci distrarre da questioni secondarie", conclude il ministro. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE