KOSOVO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Kosovo: premier uscente Hoti, primi vaccini anti Covid attesi entro la fine del mese (5)

Pristina, 05 mar 15:45 - (Agenzia Nova) - La fornitura completa di vaccini anti Covid-19 offerti dalla piattaforma Covax non arriverà in Kosovo prima della seconda metà del 2021, ha spiegato il 9 febbraio il direttore dell'Ufficio dell'Ue in Kosovo, Tomas Szunyog, in un'intervista per la newsletter del Consiglio degli investitori europei, ripresa dai media kosovari. L'ambasciatore ha affermato che l'Ue è il più grande donatore della struttura Covax, uno strumento globale gestito dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms). L'ambasciatore ha quindi affermato che a causa delle elevate richieste, la fornitura completa di vaccini Covid-19 non sarà assicurata al Kosovo prima della seconda metà del 2021. “Sia il governo che l'Ue stanno facendo del loro meglio per garantire il vaccino nella misura in cui può essere fatto nelle circostanze attuali e il più rapidamente possibile. Ad esempio, attraverso una struttura chiamata Covax il Kosovo otterrà il vaccino per coprire gratuitamente fino al 20 per cento della popolazione. Il Kosovo ha rispettato le procedure necessarie, tuttavia, a causa dell'elevata domanda, la fornitura completa di Covax molto probabilmente non raggiungerà il Kosovo prima della seconda metà dell'anno", ha dichiarato Szunyog. "Inoltre, con l'obiettivo di garantire una consegna più rapida alla regione, a dicembre 2020 l'Ue ha stanziato 70 milioni di euro di fondi aggiuntivi per l'acquisto dei vaccini procurati dagli Stati membri dell'Ue. L'assegnazione ai beneficiari sarà basata sulla popolazione totale", ha chiarito l'ambasciatore. Il Kosovo dovrebbe ricevere oltre 100 mila dosi del vaccino AstraZeneca gratuitamente nella prima metà del 2021 attraverso la struttura Covax supportata dall'Ue. (segue) (Alt)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE