PAPA IN IRAQ

 
 

Papa in Iraq: messa a Baghdad, “l’amore è la forza di chi è perseguitato”

Baghdad, 06 mar 16:57 - (Agenzia Nova) - L’amore, anche se pare debole agli occhi del mondo, “in realtà vince”. E’ questo il messaggio lanciato oggi dalla cattedrale caldea di San Giuseppe a Baghdad da Papa Francesco. “L’amore è la nostra forza, la forza di tanti fratelli e sorelle che anche qui hanno subito pregiudizi e offese, maltrattamenti e persecuzioni per il nome di Gesù", ha detto il Papa nell’omelia incentrata sulla pagina del Vangelo di Matteo, capitolo 6, dedicato alle Beatitudini. “Per il mondo, chi ha di meno è scartato e chi ha di più è privilegiato. Per Dio no: chi ha più potere è sottoposto a un esame rigoroso, mentre gli ultimi sono i privilegiati di Dio”, ha detto il Pontefice. Gesù "sulla croce si è dimostrato più forte del peccato, nel sepolcro ha sconfitto la morte. È lo stesso amore che ha reso i martiri vittoriosi nella prova, e quanti ce ne sono stati nell’ultimo secolo, più che nei precedenti", ha aggiunto papa Francesco. “Per diventare beati non bisogna essere eroi ogni tanto, ma testimoni ogni giorno. La testimonianza è la via per incarnare la sapienza di Gesù. È così che si cambia il mondo: non con il potere o con la forza, ma con le Beatitudini”, ha aggiunto. “La pazienza di ricominciare ogni volta è la prima qualità dell’amore, perché l’amore non si sdegna, ma riparte sempre. Non si intristisce, ma rilancia; non si scoraggia, ma resta creativo. Di fronte al male non si arrende, non si rassegna", ha concluso il Papa. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE