SIRIA

 
 

Siria: attacco missilistico contro le raffinerie di petrolio improvvisate nel nord, quattro morti

Londra, 06 mar 12:42 - (Agenzia Nova) - E’ di almeno quattro morti, 24 feriti e ingenti danni materiali il bilancio degli attacchi missilistici contro le raffinerie di petrolio improvvisate nel nord della Siria avvenuti nella notte tra venerdì 5 marzo e oggi. Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, organizzazione non governativa con sede a Londra ma presente sul territorio con una rete di attivisti, gli attacchi sono stati lanciati dalle navi da guerra russe e dalle forze alleate del governo di Damasco nella provincia Aleppo, provocando un enorme incendio nell'area controllata dalla Turchia e dalle milizie siriane ribelli affiliate. L’ong ha “documentato la morte di quattro persone, mentre altre 24 hanno riportato ferite e ustioni varie" negli attacchi nei pressi della città di Jarablus. Almeno un militante ribelle siriano è tra le vittime, ha detto il capo dell'Osservatorio, Rami Abdul Rahman. I soccorritori hanno passato ore a cercare di spegnere l'incendio che si è propagato a circa trenta autocisterne. Gli impianti petroliferi di Aleppo sono de facto controllati dalla Turchia e sono stati oggetto di ripetuti attacchi negli ultimi mesi, sebbene Mosca e il governo siriano non ne abbiano mai rivendicato la responsabilità. L'Osservatorio ha segnalato due di questi attacchi missilistici il mese scorso. A gennaio, secondo l’ong, droni non identificati hanno colpito altre raffinerie di petrolio nelle aree controllate dai filo-turchi ad Aleppo, provocando anche allora un grande incendio. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE