EGITTO-ONU

 
 

Egitto-Onu: colloquio Shoukry-Guterres, focus su Libia e diga Gerd

Il Cairo, 06 mar 12:01 - (Agenzia Nova) - Il ministro degli Esteri dell’Egitto, Sameh Shoukry, ha intrattenuto una conversazione telefonica con il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, con cui ha discusso della Grande diga della rinascita etiope (Gerd) e della crisi in Libia. Il capo della diplomazia egiziana, spiega una nota del ministero degli Esteri del Cairo, ha “espresso preoccupazione per i negoziati sulla Gerd in fase di stallo che si sono svolti sotto gli auspici dell'Unione africana”, informando Guterres della proposta presentata dal Sudan, sostenuta dall'Egitto, “per sviluppare un meccanismo di negoziazione (...) attraverso la formazione di un quartetto internazionale guidato dalla Repubblica Democratica del Congo, in qualità di attuale presidente dell'Unione Africana, con le Nazioni Unite, l'Unione europea e gli Stati Uniti”. L’obiettivo, ha detto il ministro, dovrebbe essere quello di raggiungere “un accordo equo, equilibrato e legalmente vincolante sul riempimento e sul funzionamento della Gerd” che tenga conto degli interessi dei tre Paesi "prima della prossima stagione delle piogge". Infine, i due hanno esaminato la situazione in Libia e gli sforzi congiunti di Egitto e Nazioni Unite per far avanzare la “pista politica” del percorso tracciato dall’Onu. Shoukry, da parte sua, ha affermato l'importanza di tenere le elezioni come da programma il 24 dicembre 2021, spiegando che “questo passaggio è cruciale per raggiungere la sicurezza e la stabilità in Libia”. (Cae)
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE