NEPAL

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Nepal: il partito comunista maoista di Chand torna sulla scena politica (6)

Katmandu, 05 mar 15:33 - (Agenzia Nova) - Oli, in minoranza negli organi del partito, è stato estromesso dalla presidenza e sostituito con Madhav Kumar Nepal, dirigente con una sua corrente alleato con la fazione di Dahal. D’altra parte Oli, che non riconosce la decisione, ha annunciato una convention generale e nuove nomine. La questione è all’esame della Commissione elettorale, che al momento non ha riconosciuto nessuna delle due parti. La crisi interna al partito di governo si trascina da mesi, coinvolgendo anche le istituzioni e oltrepassando i confini nazionali. Già prima degli ultimi sviluppi, l’imparzialità della presidente della Repubblica Bhandari, di provenienza Uml, era stata messa in dubbio dalla stampa nepalese quando, a luglio, aveva accolto la richiesta del governo di prorogare la sessione parlamentare allora in corso. Inoltre, ci sono stati diversi colloqui tra l’ambasciatrice della Cina a Katmandu, Hou Yanqi, e alcuni dirigenti dell’Ncp, compresi i copresidenti; secondo la stampa nepalese la diplomatica cinese è intervenuta per cercare di mediare e tenere unito il partito. Il coinvolgimento cinese è coinciso con un picco negativo nelle relazioni tra Nepal e India, originato da una disputa territoriale. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE