SERBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Serbia: Covid, chiusura totale tranne servizi essenziali nel fine settimana (3)

Belgrado, 05 mar 17:28 - (Agenzia Nova) - "Sta arrivando una fase molto seria. Se non giamo con rigore avremo un aumento esponenziale ei contagi ", ha osservato Kon. A proposito della vaccinazione di massa in corso nel Paese, l'epidemiologo ha detto che sta andando avanti come programmato ma allo stesso tempo si sta riempiendo la capacità delle strutture ospedaliere, "e questo mette a rischio" la campagna di vaccinazione. Nella giornata del 2 marzo Kon ha detto all'emittente "Rts" che la diffusione del Covid-19 in Serbia rende necessario un periodo di chiusura totale. Kon ha precisato che lo stato di emergenza non ha alternative "altrimenti scoppieremo come un palloncino". Kon ha così motivato la richiesta avanzata il primo marzo dalla parte medica dell'Unità di crisi di una chiusura di tutti gli esercizi tranne farmacie, negozi di alimentari e stazioni di rifornimento carburanti. Il ripristino del coprifuoco e il divieto assoluto di contatti interpersonali sono fra le proposte avanzate dalla componente medica all'interno dell'Unità di crisi della Serbia contro il Covid-19 in una prima riunione tenuta il primo marzo. Il presidente Aleksandar Vucic ha osservato nei giorni scorsi di non ritenere "che siamo vicini allo stato d'emergenza", ma ha ribadito che è necessaria "disciplina" nel comportamenti per evitare la diffusione del virus. "Sarà però il governo a decidere. Tutti ci comportiamo in maniera irresponsabile, ma la gente è stufa. Devono lavorare. La nostra economia deve lavorare", ha detto Vucic. (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE