SIRIA

 
 

Siria: Ong, nel nord-ovest il 70 per cento del personale sanitario ha lasciato la regione

Damasco, 05 mar 08:17 - (Agenzia Nova) - Circa il 70 per cento del personale sanitario del nord-ovest della Siria ha lasciato il Paese dopo gli scontri, i bombardamenti e le violenze degli ultimi anni, costringendo gli operatori rimasti a lavorare più di 80 ore alla settimana. Lo riferisce un rapporto dell’International Rescue Committee (Irc), organizzazione non governativa con sede negli Stati Uniti. Secondo il rapporto, “a seguito degli attacchi contro le strutture sanitarie, i lavoratori hanno temuto per le loro vite e ciò li ha spinti ad andarsene”. La Ong ha condotto un sondaggio con la partecipazione di 237 civili e 74 membri del personale sanitario in 12 distretti delle province di Aleppo e Idlib: di questi, il 59 per cento ha subito conseguenze dirette dalla distruzione di una struttura sanitaria, il 33 per cento ha subito un attacco diretto e il 24 per cento non ha potuto essere curato a causa di un attacco. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE