CORONAVIRUS

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Coronavirus: Salvini a "La Verità", questo Dpcm è folle, lockdown mascherato

Roma, 26 ott 2020 08:53 - (Agenzia Nova) - Il leader della Lega, Matteo Salvini, teme il contagio della rabbia sociale. "Sì, - dice a "La Verità" - e non mi riferisco solo alle proteste di Napoli, partite spontanee e poi contaminate da gente con altri interessi. Anche le persone più tranquille e pacate che conosco si stanno innervosendo". Il professor Giorgio Palú, luminare della virologia, ha parlato di isteria collettiva. "Ha ragione, il positivo non è necessariamente malato. Se presa tempestivamente a casa, la malattia non si ospedalizza, così si evita il panico e l'intasamento degli ospedali. Le voci fuori dalla versione ufficiale cominciano a essere numerose. Continuo a leggere interventi di primari e scienziati che dicono: chiudere non è la soluzione. Parlano di cure domiciliari tempestive, idrossiclorochina, tamponi a domicilio". Non si capisce perché queste tecniche 'alternative non vengano adottate. "Non sono un complottista, ritengo che la terra sia rotonda e che l'uomo sia andato sulla Luna. Temo però che queste tecniche, come la cura al plasma di Giuseppe De Donno, abbiano un difetto: costano troppo poco. Sicuramente c'è qualcuno che aspetta di speculare e fare business sul Covid. Per questo proporrò di istituire un comitato tecnico-scientifico alternativo". Un Cts parallelo. "Lo proporremo in Parlamento: 10 scienziati, ovviamente autorevoli, che possano fornire un'altra voce rispetto a quella ufficiale. Il governo ha seimila task force e consulenti, di cui peraltro non sappiamo assolutamente nulla. II Parlamento rappresenta il popolo italiano? Si doti di un proprio comitato tecnico-scientifico". (segue) (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE