ETIOPIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Etiopia: governo ribadisce impegno ad indagare su accuse di crimini nel Tigrè (3)

Addis Abeba, 05 mar 15:45 - (Agenzia Nova) - Il comunicato giunge in risposta al rapporto diffuso oggi dall’organizzazione Human Rights Watch (Hrw) che - come fatto nei giorni scorsi anche da Amnesty International - ha chiesto “con urgenza” l’apertura di un’indagine delle Nazioni Unite sui presunti crimini di guerra e contro l'umanità commessi nella regione del Tigrè, in Etiopia. In un rapporto diffuso oggi, Hrw accusa in particolare le forze etiopi ed eritree di aver bombardato indiscriminatamente la città di Axum durante l’offensiva di novembre nella regione, massacrando decine di civili, compresi bambini di appena 13 anni. “Le Nazioni Unite dovrebbero avviare con urgenza un'indagine indipendente sui crimini di guerra e sui possibili crimini contro l'umanità nella regione per fare luce sulle responsabilità, e le autorità etiopi dovrebbero garantire loro l'accesso completo e immediato”, si legge nel documento. Secondo Hrw, lo scorso 19 novembre le forze etiopi ed eritree hanno bombardato indiscriminatamente Axum, uccidendo e ferendo decine di civili, saccheggiando e distruggendo proprietà, comprese le strutture sanitarie. Dopo che le milizie del Fronte di liberazione del popolo del Tigrè (Tplf) e gli abitanti di Axum hanno attaccato le forze eritree il 28 novembre – prosegue il rapporto – le forze eritree, come forma di rappresaglia, hanno sparato a morte e ucciso sommariamente diverse centinaia di residenti, per lo più uomini e ragazzi, nell'arco di 24 ore. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE