PERù

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Perù: avviata indagine su dieci agenti polizia per violazioni durante proteste (7)

Lima, 15 gen 12:34 - (Agenzia Nova) - Il Perù è entrato in una convulsa fase politica lo scorso novembre dopo l'approvazione da parte del Congresso di una mozione di sfiducia nei confronti di Martin Vizcarra, coinvolto in un caso di presunta corruzione. La mozione di sfiducia - approvata con 105 voti a favore, 19 contrari e 4 astenuti - seguiva l’avvio di un’indagine per un presunto caso di corruzione riferito a quando Vizcarra era governatore della regione di Moquegua (2011-2014). Per almeno tre giorni nella capitale Lima e in diversi punti del paese si erano tenute manifestazioni per chiedere le dimissioni di Merino e denunciare un “colpo di Stato parlamentare” contro Vizcarra. Le tensioni hanno portato alla morte di due giovani manifestanti, dossier sul quale la procura ha aperto una indagine preliminare, e almeno un centinaio di feriti. Sotto la pressione delle polemiche il presidente del Congresso, Manuel Merino, che si era insediato come nuovo capo dello stato, ha rassegnato le sue dimissioni. Al suo posto è subentrato lo speaker del Parlamento Francisco Sagasti, che ha giurato come nuovo presidente del Perù. (segue) (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE