LUISS

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Luiss: alla lectio magistralis della Fondazione Guido Carli confronto su etica e diritto alla felicità

Roma, 05 mar 19:10 - (Agenzia Nova) - Il diritto alla felicità. Su questo principio si è incentrata la lectio magistralis organizzata oggi alla Luiss dalla Fondazione Guido Carli, teatro di un dialogo tra Gianni Letta e Brunello Cucinelli. Una “sfida alta e ambiziosa” quella descritta dalla presidente Romana Liuzzo, proponendo di inserire tale diritto all’interno della Costituzione italiana – seguendo l’esempio della Dichiarazione d’indipendenza statunitense – dedicandovi un nuovo comma all’interno dell’articolo 3, che sancisce il principio di uguaglianza. Una proposta che nasce dalla necessità, secondo la presidente della Fondazione, di “superare la cultura dello scarto”, e che è stata accolta con grande interesse dagli ospiti presenti al convegno: la sindaca di Roma Virginia Raggi, il presidente della Luiss Vincenzo Boccia, la vicepresidente Paola Severino, e i due protagonisti della lectio magistralis, Gianni Letta e Brunello Cucinelli. Intangibile ed estremamente soggettivo, il concetto di felicità ha subito trasformazioni importanti nel corso dell’ultimo anno, ribadite anche dalla sindaca Raggi nel suo intervento di apertura. “Ritengo che l’attuazione e la tutela di valori come la libertà, l’uguaglianza, il diritto alla salute o la libertà di espressione, insieme allo sviluppo delle persone, siano precondizioni necessarie della felicità: non possiamo forse dire che quest’ultima sia la somma di tali diritti, ma sicuramente si coniuga con la loro esistenza e garanzia”, ha detto la sindaca, sottolineando la necessità che la garanzia di tali principi sia “il faro verso cui muovere l’azione amministrativa”. (segue) (Ems)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE