INDIA-CINA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

India-Cina: conclusa la nona tornata di colloqui sui confini contesi (2)

Nuova Delhi, 24 gen 15:02 - (Agenzia Nova) - Ieri il capo dell’aviazione di Nuova Delhi, Rakesh Kumar Singh Bhadauria, ha chiarito che “se la Cina diventa aggressiva, anche l’India assumerà lo stesso atteggiamento”. “Siamo pienamente preparati ad affrontare ogni eventualità”, ha dichiarato l’ufficiale durante un incontro con la stampa a Jodhpur, dove le forze aeree di India e Francia stanno conducendo esercitazioni congiunte. Le posizioni dell’Esercito indiano e di quello cinese sono bloccate nel settore occidentale della Lac a causa del gelido inverno, ma la parte indiana si aspetta una ripresa dell’attività militare cinese nei punti di frizione appena la neve si scioglierà, verso la fine di marzo, come riferito questa settimana da fonti militari al quotidiano “Hindustan Times”. Secondo queste ultime non c’è stato alcun arretramento da parte delle truppe cinesi e la Cina ha utilizzato il periodo di stallo per costruire piste di atterraggio nei pressi del suo avamposto di Tianwendian, rifugi per il personale e un collegamento tra la base aerea di Hotan e il passo del Karakorum. La pressione militare cinese potrebbe essere esercitata a nord dell’avamposto indiano del Depsang Bulge. Secondo le fonti, comunque, a breve dovrebbe essere programmato un altro ciclo di colloqui, il nono, tra comandanti. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE