SPECIALE DIFESA

 
 

Speciale difesa: Sahel, ministra Difesa francese, risultati in Mali innegabili ma non risolvono problemi

Parigi, 22 gen 13:30 - (Agenzia Nova) - I risultati ottenuto in Mali nella lotta al jihadismo sono innegabili ma da soli non permetteranno la stabilizzazione del Sahel. Lo ha detto la ministra della Difesa francese, Florence Parly, in un'intervista rilasciata al quotidiano "Var Matin". L'azione militare ha l'obiettivo di "creare uno spazio politico e dare soluzione", ha spiegato la ministra, aggiungendo che il prossimo vertice previsto a febbraio a N'Djamena sarà l'occasione per fare un punto della situazione. Parly smentisce le accuse rivolte alle forze francesi dell'operazione Barkhane secondo le quali i bombardamenti avvenuti nei pressi del villaggio di Bounti avrebbero colpito dei civili che stavano festeggiando un matrimonio. La titolare dell'hotel de Brienne parla poi della minaccia terroristica in Siria e in Iraq. "Se si abbassa la guardia, lo Stato islamico ritroverà la sua capacità di pianificare azioni in Europa e in Francia come è stato il caso nel 2015. Se non si continua la lotta, e lo abbiamo visto con la riduzione dell'impegno delle forze statunitensi, si creano le condizioni propizie che permettono allo Stato islamico di riprendere le forze", ha detto Parly. Commentando la nuova amministrazione statunitense con Joe Biden presidente, Parly, ricorda che Francia e Stati Uniti sono "alleati storici" e anche durante il mandato dell'ex presidente Donald Trump la "cooperazione operativa" tra le forze armate è continuata. (Frp)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE