LIBANO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Libano: Del Col (Unifil), blue line cruciale per la pace, impegno costruttivo per marcarla

Beirut, 05 mar 17:44 - (Agenzia Nova) - La blue line, che corre per 120 chilometri lungo il confine meridionale del Libano, è “cruciale” per la pace nella regione, e bisogna “re-impegnarsi” costruttivamente per marcare le parti non ancora tracciate. Lo afferma il comandante della Forza di interposizione dell’Onu in Libano (Unifil), Stefano Del Col, in un articolo pubblicato sul sito della missione. La Blue line “non è un confine, ma una linea di ritiro”, afferma Del Col. “E’ stata fissata dall’Onu allo scopo pratico di confermare il ritiro delle forze israeliane dal sud del Libano”, prosegue il generale, e “non pregiudica futuri accordi relativi ai confini tra i due Paesi membri dell’Onu”. La blue Line è “sempre stata temporanea, e i peacekeeper di Unifil sono i suoi custodi temporanei”, prosegue Del Col. “In ultima analisi spetta a Israele e Libano determinare il tracciato esatto di un futuro confine. Nel frattempo, Unifil si concentra sul mantenere la calma e la stabilità lungo questa fragile frontiera e sull’evitare provocazioni non necessarie, e incidenti, che possano condurre a una crisi e potenzialmente a un conflitto”, ha aggiunto. In tal senso, “la blue line deve essere rispettata interamente dalle parti” e qualunque attraversamento di essa, da entrambi i lati, “costituisce una violazione della risoluzione 1701 del Consiglio di sicurezza Onu”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE