CINA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Cina: Assemblea nazionale, intensità energetica sarà tagliata del tre per cento nel 2021

Pechino, 05 mar 09:06 - (Agenzia Nova) - La Cina ridurrà l'intensità energetica – misura dell'efficienza energetica del sistema economico di una nazione – di circa il tre per cento nel 2021, nell'ambito degli sforzi per raggiungere gli obiettivi climatici. Lo ha annunciato oggi il primo ministro, Li Keqiang, nel corso della 13ma Assemblea nazionale del popolo (Npc) che si è aperta a Pechino. La Cina, la più grande fonte al mondo di gas serra, che provocano il surriscaldamento climatico, prevede di arrivare al picco di emissioni di anidride carbonica prima del 2030 e di scendere fino "a emissioni zero" entro il 2060. Li ha affermato che quest'anno sarà redatto un "piano d'azione" fino al 2030, e ha anche promesso di migliorare il mix energetico del Paese e alleviare la dipendenza della Cina da combustibili fossili. Nel periodo 2021-2025, la Cina punterà a ridurre l'intensità energetica del 13,5 per cento e l'intensità di carbonio – indice per valutare l'efficienza ambientale di un sistema energetico – del 18 per cento. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE