MESSICO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Messico: Banca centrale aggiorna stime sul 2021, scenario di crescita al 4,8 per cento (4)

Città del Messico, 03 mar 20:04 - (Agenzia Nova) - L'economia del Messico, uno dei paesi con il numero di contagi del nuovo coronavirus e con il tasso di letalità più alti al mondo, ha subito un pesante stress economico nel corso dell'anno. La parziale riapertura delle attività, primo passo di una "nuova normalità" che si sarebbe dovuta inaugurare a giugno, ha fatto spuntare al paese alcuni segnali di ripresa, ma l'arrivo di una seconda e più violenta ondata di contagi ha creato nuovi affanni. Secondo i dati dell'Istituto nazionale di statistica (Inegi), il paese ha chiuso con un calo dell'8,5 per cento del prodotto interno lordo. La contrazione, dato peggiore dalla depressione del 1932, è di mezzo punto peggiore delle stime fatte dal governo del presidente Andres Manuel Lopez Obrador e spinge il Messico per il secondo anno consecutivo in territorio negativo, dopo il -0,1 del 2019. Il precedente più drammatico per l'economia del paese nordamericano, 88 anni fa, era stato il calo del 14 per cento. Il solo periodo ottobre-dicembre si è chiuso con un calo del 4,5 per cento su anno, mentre la ripresa - del 3,3 per cento sul trimestre precedente - si mostra più debole rispetto al 12 per cento emerso nel confronto tra il secondo e terzo trimestre. (segue) (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE