AMERICHE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Americhe: Hrw, migranti espulsi da Usa subiscono abusi da polizia e criminali in Messico

New York, 05 mar 10:56 - (Agenzia Nova) - Molti dei richiedenti asilo che il governo dell'ex presidente Usa, Donald Trump, ha rispedito oltre la frontiera sud, hanno subito violenze ed estorsioni da parte di polizia, agenti degli uffici migratori e gruppi criminali del Messico. Lo denuncia l'organizzazione non governativa Human Right Watch (Hrw) in un dossier che riassume quanto accaduto da gennaio 2019, da quando - "nei fatti" - gli Usa hanno chiuso la frontiera ai migranti in cerca di protezione. Grazie anche a un accordo stretto con il governo del paes latino, "il governo Trump, nel quadro del programma 'rimani in Messico', ha rimandato oltre 71mila richiedenti asilo in Messico in attesa che le loro domande fossero esaminate negli Usa. Al tempo stesso, dal marzo del 2020, Washington ha espulso oltre 400mila migranti, molti dei quali in Messico, compresi alcuni che cercavano protezione internazionale", con interventi presentati come legati alle necessità di contenere il contagio da nuovo coronavirus. (segue) (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE