VENEZUELA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Venezuela: lavoratori settore sanitario denunciano scarsità vaccini (4)

Cacaras, 04 mar 18:36 - (Agenzia Nova) - Il vaccino cinese è il secondo ad entrare in Venezuela, dopo lo "Sputnik" sviluppato dall'istituto russo Gamaleya. Le prime dosi di questo farmaco erano arrivate a metà febbraio, immediatamente distribuite per la prima fase della campagna vaccinale. “Abbiamo avviato il processo di vaccinazione a livello nazionale (…) in questa prima fase vacciniamo il personale sanitario”, aveva detto nell'occasione la vicepresidente Delcy Rodrìguez. Le prime dosi sono state applicate negli stati di La Guaira e Miranda, nel nord del paese, e nella capitale Caracas. Anche in questo caso, il presidente Maduro aveva ringraziato l'omologo russo, Vladimir Putin, per l'aiuto. "Maduro ha ringraziato per le spedizioni del vaccino Sputnik V russo in Venezuela, iniziate a febbraio", si leggeva in un comunicato del governo di Mosca. Il Cremlino osservava che Maduro ha anche informato Putin sulla situazione nel Paese, anche nel contesto della pressione esterna esercitata sul Venezuela. Il presidente russo, a sua volta, ha espresso sostegno agli sforzi delle autorità venezuelane per rafforzare la sovranità. (segue) (Vec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE