MYANMAR

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Myanmar: Tokyo sollecita fine delle violenze sui manifestanti

Naypyidaw, 05 mar 06:29 - (Agenzia Nova) - Il Giappone ha sollecitato la giunta militare del Myanmar a cessare la repressione violenta delle manifestazioni di protesta contro il golpe militare del mese scorso, dopo l'uccisione di 38 manifestanti in una sola giornata di violenze, all'inizio di questa settimana. "Condanniamo con forza il continuo ricorso alla violenza contro i civili, a dispetto dei ripetuti appelli della comunità internazionale", ha dichiarato il portavoce del governo giapponese, Katsunobu Kato. Ieri, 4 marzo, il ministro degli Esteri del Giappone, Toshimitsu Motegi, ha espresso la preoccupazione di Tokyo anche alla sua omologa indonesiana, Retno Marsudi, durante il secondo colloquio telefonico tra i due ministri dal golpe birmano del primo febbraio. Motegi ha dichiarato che il Giappone continuerà a sollecitare la giunta a ripristinare il governo civile democraticamente eletto del consigliere di Stato birmano, Aung San Suu Kyi. (segue) (Fim)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE