ARGENTINA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Argentina: Cristina Kirchner accusa la giustizia di essere "marcia e corrotta"

Buenos Aires, 05 mar 02:15 - (Agenzia Nova) - L'ex presidente ed attuale vice presidente dell'Argentina, Cristina Kirchner, ha accusato la giustizia del suo paese di essere "marcia" e "corrotta". Lo ha fatto nel corso della testimonianza in teleconferenza nel quadro del processo denominato "Dolar futuro". Kirchner è imputata in questo caso con l'accusa di amministrazione fraudolenta per aver concesso la vendita di futures legati al valore del dollaro generando ingenti perdite per la Banca centrale argentina (Bcra). Secondo l'ex presidente, la perizia legale indipendente sulle operazioni di scambio oggetto dell'accusa, effettuata solo quattro anni dopo l'inizio del processo, ha dimostrato tuttavia l'inesistenza sia di un delitto, dato che si tratterebbe di uno strumento autorizzato dallo statuto della Bcra, che di un danno. La vice presidente ha quindi denunciato che tutta l'inchiesta è stata motivata fin dall'inizio da un obiettivo di tipo politico, in particolare per condizionare il risultato delle elezioni presidenziali del 2015 dove alla fine si impose Mauricio Macri sul candidato kirchnerista Daniel Scioli. "Voi avete contribuito a che quel governo vincesse le elezioni", ha affermato Kirchner additando i giudici. (segue) (Abu)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE