NIGERIA

 
 

Nigeria: fonti stampa, tre persone uccise in scontri con la polizia a Zamfara

Abuja, 04 mar 11:11 - (Agenzia Nova) - Almeno tre persone sono morte negli scontri scoppiati nella città di Jangebe, nello Stato nord-occidentale nigeriano di Zamfara, dove è avvenuto il ricongiungimento tra le famiglie delle studentesse rapite nei giorni scorsi in una scuola locale e liberate ieri. È quanto riferito da testimoni oculari citate da alcuni organi di stampa nigeriani, secondo cui gli scontri sono scoppiati dopo che le forze dell’ordine hanno aperto il fuoco contro i genitori che, frustrati dalla lunghezza della cerimonia di consegna delle studentesse, avevano iniziato a lanciare pietre contro i funzionari del governo. Un totale di 279 studentesse che erano state rapite venerdì scorso, 26 febbraio, da una scuola dello Stato nigeriano sudoccidentale di Zamfara sono state rilasciate. Lo ha annunciato ieri il governatore dello Stato, Bello Matawalle, precisando che le ragazze rilasciate sono ora "al sicuro" ma che purtroppo 38 ostaggi sono ancora dispersi. L'attacco è avvenuto poche ore dopo che circa 40 persone dello stesso villaggio sono state uccise da banditi. Secondo un testimone locale, entrambi gli attacchi al villaggio di Sabuwar Tunga sembrano essere stati ben pianificati e coordinati e sono stati messi in atto da uomini armati arrivati a bordo di motociclette che con le persone hanno portato via anche il bestiame, fuggendo nella vicina foresta. Una donna è stata rapita con il figlio nato meno di dieci giorni fa, ma i rapitori lo hanno riportato alla comunità dopo qualche ora. Nel 2019 il governo dello Stato di Zamfara ha stipulato un accordo di pace con alcuni gruppi armati attivi nella zona. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE