INDIA-CINA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

India-Cina: stampa, scontro con feriti a Naku La ma ora situazione sotto controllo

Nuova Delhi, 25 gen 08:05 - (Agenzia Nova) - L'India ha sventato un tentativo da parte di militari cinesi di entrare in territorio indiano attraverso il confine a Naku La, nel Sikkim settentrionale, la scorsa settimana. Lo riferisce oggi la stampa indiana, anticipando che una dichiarazione ufficiale dovrebbe arrivare prossimamente dall'Esercito. Le fonti affermano che i soldati cinesi hanno cercato di attraversare il confine, ma sono stati affrontati da quelli indiani al passo di Naku La e fra le truppe c'è stato, "tre giorni fa" secondo "The Times of India", un violento scontro che ha provocato feriti da entrambe le parti: circa 20 cinesi sarebbero rimasti feriti insieme a quattro indiani. La situazione sul luogo dello scontro è tesa, ma stabile, hanno aggiunto le fonti. Le truppe indiane, tuttavia, sono riuscite con successo a respingere quelle cinesi, in condizioni meteorologiche ostili. L'incidente è stato segnalato il giorno dopo il nono round di colloqui militari per disinnescare le tensioni al confine nel Ladakh orientale, svoltosi ieri, 24 gennaio. I colloqui, terminati intorno alle 2.30 e durati più di 15 ore, si sono tenuti a Moldo di fronte a Chushul, nel settore orientale del Ladakh. Quasi 100 mila soldati indiani e cinesi sono dispiegati nel Ladakh orientale poiché entrambe le parti hanno mantenuto le loro posizioni. India e Cina sono già state impegnate in una situazione di stallo di mesi nel Doklam nel 2017. Inoltre, Naku La già è stato uno dei siti di scontro tra India e Cina, insieme al Ladakh lo scorso anno. L'ultimo incidente arriva sette mesi dopo quello fatale avvenuto il 15 giugno, quando i soldati dell'Esercito popolare di liberazione cinese (Pla) si scontrarono con le truppe indiane vicino al punto di pattuglia 14 nella valle di Galwan, nel Ladakh orientale. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE