USA

 
 

Usa: presidente Fed, riapertura economia potrebbe provocare spinta inflazionistica

New York, 04 mar 18:47 - (Agenzia Nova) - La riapertura dell’economia negli Stati Uniti potrebbe comportare una spinta inflazionistica temporanea, non sufficiente tuttavia a indurre la banca centrale a rivedere al rialzo i tassi d’interesse. Lo ha dichiarato oggi il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, nel corso di una conferenza organizzata dal “Wall Street Journal”. “Ci aspettiamo che, con la riapertura e la ripresa dell’economia, vedremo un aumento dell’inflazione attraverso effetti base. Questo potrebbe comportare una pressione al rialzo dei prezzi”, ha spiegato il dirigente. L’auspicio della Fed è di mantenere l’inflazione attorno al 2 per cento, un tasso che riflette un’economia in buona salute e che lascia margini di manovra per il taglio dei tassi d’interesse in tempi di crisi. Per buona parte dell’ultimo decennio il tasso si è mantenuto al di sotto di quella soglia e l’inflazione è stata particolarmente debole durante la pandemia. Con la ripresa alle porte, secondo Powell, alcuni prezzi potrebbero salire: tale dinamica, però, dovrebbe essere solo transitoria e non dovrebbe comportare alcuna revisione dei tassi d’interesse, il cui rialzo richiederebbe un’economia “con un tasso di disoccupazione azzerato e un’inflazione a livelli sostenibili ben superiori il 2 per cento”. Il presidente della Fed non si aspetta che questo accada quest’anno. “C’è parecchia strada da fare prima di arrivare a quel punto”, ha indicato.
(Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE