SPAGNA

 
 

Spagna: organizzazioni femministe Madrid rifiutano divieto di manifestare l'8 marzo

Madrid, 04 mar 18:04 - (Agenzia Nova) - Le organizzazioni femministe di Madrid hanno duramente criticato la decisione del prefetto di vietare "per motivi di salute pubblica" le numerose manifestazioni previste per la Giornata internazionale della donna, l'8 marzo, ed hanno annunciato che "continueranno a lottare per poter manifestare in strada". Il "Movimento Femminista di Madrid", che aveva convocato un evento l'8 marzo nella centrale Plaza de Callao della capitale spagnola, con una capacità di 250 persone, farà ricorso contro la decisione evidenziando che a Madrid si tengono "continuamente e ogni settimana manifestazioni", i trasporti pubblici sono "sovraffollati" e le terrazze dei bar sono piene. Secondo l'associazione, dunque, questo diniego è un "attacco diretto alle donne". La Commissione 8M, organizzatrice di decine di raduni in diverse parti di Madrid, ha ricordato che "il diritto a manifestare è un diritto democratico" e ha invitato le associazioni che la compongono ad andare avanti. Contrario alla decisione della prefettura anche il segretario nazionale dell'Unione generale dei Lavoratori (Ugt), Pepe Alvarez, il quale ha affermato che questa misura è stata adottata mentre "l'ultradestra e i fascisti fanno quello che vogliono", riferendosi ad altri eventi tenuti nelle ultime settimane. Il portavoce di Unidas Podemos al Congresso dei deputati, Jaume Asens, ritiene che il "messaggio sottostante" al divieto "è preoccupante" lamentando il fatto che sono state consentite manifestazioni dell'ultradestra con migliaia di partecipanti. (Spm)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE