SPECIALE ENERGIA

 
 

Speciale energia: Germania, caso Wirecard, Merkel il 23 aprile alla commissione d'inchiesta del Bundestag

Berlino, 04 mar 14:00 - (Agenzia Nova) - La cancelliera tedesca Angela Merkel dovrà comparire il 23 aprile prossimo innanzi alla commissione d'inchiesta del Bundestag sul caso Wirecard, la società tedesca per la fornitura di servizi finanziari fallita il 25 giugno 2020. Il crack si è verificato dopo la scoperta che l'azienda aveva gonfiato i propri bilanci per 1,9 miliardi di euro. Come riferisce il settimanale “Der Spiegel”, Merkel dovrà spiegare ai deputati perché, durante una visita in Cina del 6-7 settembre 2019, promosse gli interessi di Wirecard, sebbene già circolassero indiscrezioni sulle sue irregolarità. Allora, il gruppo puntava ad acquisire la società finanziaria cinese AllScore Financial. Il 24 aprile, sarà il ministro delle Finanze, Olaf Scholz, a dover riferire alla commissione parlamentare d'inchiesta su Wirecard. L'audizione del ministro dell'Economia e dell'Energia, Peter Altmaier, è stata fissata per il 20 aprile. L'organo inquirente ha avviato i lavori il 29 ottobre prossimo. L'obiettivo è fare luce sulle presunte omissioni del governo tedesco e dell'Agenzia federale per la vigilanza finanziaria (Bafin) nel caso Wirecard. Il ministero delle Finanze e il Bafin sono accusati di negligenza nella supervisione della società, mentre la Cancelleria federale è stata criticata per i contatti con Wirecard. Sulla società sta indagando la procura di Monaco di Baviera, che ha aperto un'inchiesta per falso in bilancio, frode, manipolazione del mercato e riciclaggio di denaro. Le irregolarità sarebbero iniziate nel 2015 e le autorità ne sarebbero state a conoscenza almeno dal 2019. Secondo gli inquirenti, i danni per le banche e gli investitori ammonterebbero a 3,2 miliardi di euro. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE