SERBIA-CINA

 
 

Serbia-Cina: presidente Vucic, gli amici si riconoscono nei momenti difficili

Belgrado, 09 feb 10:23 - (Agenzia Nova) - La Cina ha dimostrato alla Serbia di essere un Paese amico anche attraverso l'aiuto prestato contro la pandemia da Covid-19. Lo ha detto il presidente della Serbia, Aleksandar Vucic, in una dichiarazione resa al gruppo mediatico cinese "Cmg". "Un amico nel momento del bisogno è un vero amico", ha detto il presidente serbo, che oggi partecipa al vertice virtuale della Cina con i leader dei 17 Paesi dell'Europa centrale e orientale (Ceec). A questo proposito Vucic ha sottolineato l'importanza della Nuova via della seta, osservando che tale iniziativa ha facilitato la cooperazione tra la Cina e i paesi dell'Europa centrale e orientale. Il capo dello Stato serbo ha inoltre auspicato un ulteriore rafforzamento della cooperazione economica. Vucic ha infine ringraziato la Cina per il suo sostegno e assistenza alla Serbia nel corso della pandemia. "Siamo molto grati e non lo nascondiamo. Stiamo aspettando della merce, non importa se si tratta di respiratori o vaccini. E vorrei dire un grande grazie ai nostri amici cinesi", ha sottolineato. La Serbia ha ricevuto un milione di vaccini dalla Cina a gennaio e grazie a quei vaccini, ha concluso Vucic, è ora leader nella vaccinazione in Europa. Il presidente della Cina, Xi Jinping, incontra oggi in un vertice virtuale i leader dei 17 Paesi dell'Europa centrale e orientale (Ceec). L'appuntamento è stato ritardato di quasi un anno a causa della pandemia di coronavirus. Il Summit 17+1 è un meccanismo di cooperazione che mira a far avanzare il commercio e gli investimenti tra i Paesi che vi partecipano. (Seb)
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE