BOLIVIA

 
 

Bolivia: energia, Ypfb annuncia investimento su nuovo impianto di biodiesel

La Paz, 04 mar 02:01 - (Agenzia Nova) - L'azienda petrolifera di Stato della Bolivia, Yacimientos Petroliferos Fiscales Bolivianos (Ypfb) ha annunciato ieri, 3 marzo, un investimento di 250 milioni di dollari per la costruzione di un impianto di biodiesel capace di produrre fino a 9 mila barili al giorno e di processare 450 mila tonnellate di materia prima all'anno. "Questo è il nostro progetto di punta per far uscire il paese dalla crisi economica", ha dichiarato il presidente Luis Arce, presente all'annuncio di Ypfb presso la raffineria Elder Bell nella provincia di Santa Cruz. "È un progetto inquadrato nella logica della sostituzione delle importazioni e della sovranità energetica, un fattore chiave per un paese come il nostro", ha aggiunto il capo di Stato. Arce ha affermato che questo impianto sarà solo il primo di molti che il suo governo cercherà di installare. Il ministro degli idrocarburi, Franklin Molina, ha precisato per parte sua che l'impianto di biodiesel rinnovabile "utilizzerà una tecnologia che consentirà la produzione di biocarburanti di seconda generazione, come attualmente in fase di sviluppo in paesi dell'Europa o del Nord America". La materia prima che verrà utilizzata saranno gli oli vegetali, gli oli da cucina usati e anche i grassi animali.

Lo scorso dicembre, a pochi giorni dall'insediamento, Luis Arce, aveva annunciato la riattivazione dei progetti di industrializzazione del settore degli idrocarburi tralasciati, a suo dire, durante il governo dell'ex presidente ad interim, Jeanine Anez. "L'attuale crisi ci deve servire per rilanciare la nostra compagnia petrolifera, dobbiamo imparare dagli errori e insistere sulle certezze acquisite in quattordici anni di governo", ha affermato il presidente durante la cerimonia di celebrazione degli 84 anni di Ypfb. Il primo progetto ad essere riattivato è stato quello della fabbrica di urea ed ammoniaca di Ypfb, un investimento da quasi un miliardo di dollari. La fabbrica era stata inaugurata nel 2017 e chiusa nel 2019 dal governo di Anez con il pretesto di una presunta mancanza di competitività. Un altro progetto prossimo ad essere avviato da Ypfb, ha affermato Arce, sarebbe una fabbrica di diesel ecologico. (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE