SIRIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Siria: Msf denuncia l'insicurezza nel campo di Al Hol (2)

Roma, 03 mar 12:52 - (Agenzia Nova) - Da due anni ormai le condizioni di sicurezza presso il campo di Al Hol sono inaccettabili. Quest'anno la situazione si è ulteriormente deteriorata: da gennaio sono oltre 30 le persone uccise, la maggior parte vittime di colpi di arma da fuoco. A causa del peggioramento della situazione ad Al Hol, Msf è stata costretta a sospendere temporaneamente le sue attività di sensibilizzazione all'interno del campo, compresa la fornitura di cure mediche e alcune attività legate all'approvvigionamento dell'acqua e al miglioramento dell'igiene. I recenti tragici incidenti evidenziano la condizione di insicurezza che vivono i residenti del campo, sotto il controllo delle autorità locali che impediscono alla maggior parte degli abitanti di uscire dal campo. "Le persone vengono uccise con una frequenza brutale, spesso nelle tende in cui vivono", continua Turner di Msf. "Molti bambini restano senza nessuno che possa prendersi cura di loro. Le autorità hanno la responsabilità di fornire sicurezza e protezione. Questo è un ambiente tutt'altro che sicuro e certamente non è un posto adatto per far crescere i bambini. È un incubo che deve finire". Msf invita la comunità internazionale e i paesi con cittadini presenti nel campo di Al Hol a trovare soluzioni a lungo termine che rispettino le volontà delle persone e siano conformi al diritto internazionale e umanitario. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE