AMBIENTE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Ambiente: Blasi (M5s Lazio), per scelta siti rifiuti radioattivi ascoltare comunità locali

Roma , 19 gen 17:34 - (Agenzia Nova) - "L'imperativo è coinvolgere le comunità, gli enti locali, i portatori di interesse, le università e gli enti di ricerca per l'individuazione del sito che ospiterà il deposito nazionale di rifiuti radioattivi, per evitare che scelte calate dall'alto vadano ad impattare negativamente su territori già duramente provati da decenni di emissioni atmosferiche, causate da impianti altamente inquinanti". Lo sostengono in una nota i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle che hanno presentato, nel corso del Consiglio straordinario sul 'Programma nazionale per l'individuazione del sito di stoccaggio delle scorie nucleari', un Ordine del Giorno, a prima firma Silvia Blasi, per chiedere alla Regione Lazio di farsi portavoce e garante delle istanze delle comunità locali nel processo di individuazione di tale sito. "Il Governo ha compiuto un atto di grande responsabilità –ha affermato Silvia Blasi– con l'avvio della procedura di individuazione del sito di stoccaggio, che, se non venisse attuata metterebbe l'Italia di fronte ad un inadempimento della direttiva Euratom, ed ha fatto una scelta di coraggio desecretando e pubblicando la mappa nazionale dei siti potenzialmente idonei e sicuri. Un lascito dovuto alle generazioni future che non dovranno più pagare i debiti ambientali ed economici derivanti da depositi temporanei. Lo stesso percorso trasparente e partecipato previsto dalla direttiva deve rimanere il cardine intorno al quale costruire una decisione consapevole che non prescinda dalla volontà delle comunità locali". (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE