FRANCIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Francia: deputato Acquaviva, il "centralista" Macron ha raffreddato dialogo con autonomisti corsi (3)

Parigi, 22 gen 16:23 - (Agenzia Nova) - Le difficoltà di Macron, secondo il leader autonomista, si sono viste anche durante la crisi sanitaria del coronavirus. "Siamo tutti sottomessi al regime di conferenze stampa settimanali per sapere in quale negozio potremo entrare o quale mascherina portare. Siamo dinnanzi a un governo che pigia il bottone 'on-off' per ogni singolo gesto compiuto da un cittadino: è un'anomalia che dimostra una volontà politica di gestione e di controllo su tutto", afferma il rappresentante autonomista, prendendo come esempio proprio quanto successo in Corsica, con il governo che non ha voluto accogliere le proposte presentate per gestire la crisi sanitaria. "Abbiamo perso tempo", sostiene Acquaviva. "Prima della stagione turistica del 2020 c'è stata una richiesta da parte del presidente del Consiglio esecutivo della Corsica, Gilles Simeoni, sulla creazione di un passaporto sanitario per entrare nella regione. In altre parole, fare dei test Pcr prima dell'inizio della stagione per evitare per evitare di diventare rapidamente zona arancione e rossa con una seconda serrata", racconta il deputato, spiegando che la richiesta è stata respinta. Secondo quello che ci è stato detto, in Corsica non si poteva agire "in modo differente rispetto alle altre regioni perché è territorio francese", ricorda Acquaviva. "L'inizio della stagione turistica è andato distrutto perché i voli sono ripresi a fine giugno e non all'inizio del mese, come chiedevamo per i passeggeri dotati di passaporto sanitario", spiega il leader autonomista. "Così abbiamo avuto una stagione turistica in calo e siamo arrivati come tutte le altre regioni, forse anche prima, a essere colpiti dall'epidemia ad ottobre e, per mancanza di anticipazione e di ascolto del territorio, a novembre è stata ripristinata la serrata, ovvero il peggiore degli scenari". Ma, come ricorda il deputato, quella del passaporto sanitario era solo una delle tante proposte avanzate, che includevano altri progetti per evitare il ritorno a una chiusura pressoché totale delle attività. (segue) (Frp)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE