TUNISIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Tunisia: l'allarme dell'Fmi, c'è bisogno di una svolta economica (3)

Tunisi, 03 mar 11:39 - (Agenzia Nova) - Per il 2021, l’Fmi prevede un modesto rimbalzo dell'economia tunisina di circa il 3,8 per cento. Vi sono, ovviamente, molte variabili come l'incertezza sulla durata e sull'intensità della pandemia di Covid-19. L'Fmi aveva già chiesto, al termine delle missioni tenute dal 9 al 18 dicembre 2020 e dal 4 al 13 gennaio 2021, un "patto sociale" per affrontare argomenti cruciali come il conto salariale del servizio pubblico, una riforma dei sussidi, il ruolo delle imprese pubbliche nell'economia, il settore informale, l'equità fiscale, le riforme anticorruzione e l'ambiente imprenditoriale. Gli esperti dell’Fmi hanno sottolineato che le imprese pubbliche tunisine generano squilibri economici rilevanti. "Queste aziende contribuiscono dal 7 all'8 per cento del Pil, sono fortemente indebitate (40 per cento dei debiti del Pil) e rappresentano un pesante fardello per le casse dello Stato", ha affermato Geiregat, chiedendo la creazione di una struttura generale per la gestione delle imprese pubbliche in difficoltà, tra cui Cpg, Tunisair e altre. (Tut)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE