MEDIO ORIENTE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Medio Oriente: premier palestinese, indagine Cpi su Israele è “vittoria della giustizia” (2)

Gerusalemme, 03 mar 17:43 - (Agenzia Nova) - Oggi il procuratore capo della Corte penale internazionale (Cpi) dell'Aia, Fatou Bensouda, ha annunciato l’apertura di un'indagine su presunti crimini di guerra commessi dalle Forze di difesa israeliane e dai gruppi armati palestinesi a Gerusalemme est, Cisgiordania e Gaza. "L'indagine riguarderà i crimini di competenza della Corte che si presume siano stati commessi dal 13 giugno 2014", ha detto il procuratore Bensouda in una dichiarazione. "Qualsiasi indagine intrapresa dall'ufficio sarà condotta in modo indipendente, imparziale e oggettivo, senza timori o favori", ha aggiunto il magistrato, originaria del Gambia. “La data del 13 giugno 2014 è significativa”, sottolinea il quotidiano “Times of Israel”. Il giorno prima dei terroristi palestinesi avevano rapito e ucciso tre adolescenti israeliani nell'area di Gush Etzion, in Cisgiordania. “Chiedendo un'indagine a partire dal 13 giugno, i palestinesi hanno assicurato che la Corte penale internazionale non esaminerà l'uccisione di Eyal Yifrach, Gil-ad Shaer e Naftali Fraenkel”, aggiunge il quotidiano. "La decisione di aprire un'indagine ha fatto seguito a un minuzioso esame preliminare intrapreso dal mio ufficio che è durato quasi cinque anni", ha scritto da parte sua Bensouda che è stata posta sotto sanzioni da parte degli Stati Uniti per le indagini su presunti crimini di guerra in Afghanistan. "Non abbiamo altra agenda se non quella di adempiere ai nostri doveri statutari ai sensi dello Statuto di Roma con integrità professionale", ha continuato il magistrato. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE